CASSINO 2 AVELLINO 1

Vittoria di prestigio per il Cassino che al Salveti vince il big match di giornata con l’Avellino. Contro la corazzata irpina, che solo fino a otto mesi fa militava nel campionato cadetto, gli azzurri sfoderano una grande prestazione che gli consente di tornare al successo dopo due passi falsi e di riavvicinarsi alla zona play off. Protagonista di giornata Vincenzo Ricamato, autore di una bella doppietta. Bel colpo d’occhio al Salveti con l’arrivo di oltre 500 tifosi dalla Campania e da una buona presenza di tifoseria cassinate. Tutto filerà liscio sul piano dell’ordine pubblico, prima, durante e dopo l’incontro con i sostenitori azzurri e irpini a incitare le proprie squadre. Nel Cassino ancora assente Camara, gioca Tomassi. Nell’Avellino il nuovo acquisto Alfageme è in tribuna perché non ancora tesserabile. Al 2′ Ricamato ci prova subito dalla distanza, senza però inquadrare lo specchio della porta. Poco dopo lo imita Mattera ma senza troppa fortuna. L’Avellino si fa vivo al minuto 12 con una girata aerea di De Vena che si perde sopra la traversa. Il Cassino sembra giostrare meglio a centrocampo e l’11 di Bucaro appare in difficoltà e così al 24′ arriva la rete del vantaggio. Dal limite dell’area Centra lascia partire una conclusione che viene strozzata dalla difesa avallinese. Sulla palla si avventa Ricamato che calcia a rete quasi a botta sicura. Viscovo si supera ma non può nulla sul secondo tentativo del centrocampista azzurro che spedisce la palla in rete. Grande festa in campo e sugli spalti. Il Cassino controlla bene il match con gli irpini quasi mai pericolosi. Poco dopo la mezz’ora ci prova Tribuzzi con un tiro a giro che viene bloccato con sicurezza da Palombo. Si va al riposo sull’1-0. A inizio ripresa si vede in campo un altro Avellino. Bucaro manda in campo Dondoni e Sforzini. Proprio l’esperto centravanti ha una buona occasione in apertura ma da ottima posizione non calcia con la giusta forza e Palombo fa sua la sfera in due tempi. Al 51′ gli irpini pareggiano. Nocerino sbaglia in fase di disimpegno, sulla palla si avventa Tribuzzi che entra in area da posizione defilata. Nocerino lo ferma con una spallata, quando basta al direttore di gara per assegnare il penalty che De Vena trasforma con freddezza. Ed è 1-1. Per venti minuti il Cassino soffre l’intraprendenza degli ospiti che vanno più volte vicini alla rete del vantaggio. Prima di testa con Tribuzzi, poi con Morero. Sforzini con una velenosa traiettoria colpisce la palla alta della traversa. Il Cassino soffre ma riesce pian piano a guadagnare qualche metro e al 69′ prova a rendersi pericoloso con Mattera. Ma il nuovo vantaggio arriva poco dopo, siamo al 72′ quando Prisco serve un assist d’oro all’accorrente Ricamato che con un destro rasoterra supera Viscovo in uscita. Gran bel pomeriggio per il centrocampista azzurro e per la squadra di Urbano che ora è di nuovo in vantaggio. Carcione e Marcheggiani sfiorano il tris ma finisce 2-1. Cassino: Palombo, Di Filippo, Carcione, Nocerino, Tomassi, Centra, Tirelli, Ricamato, Mattera, Prisco, Marcheggiani (88′ Scibilia). A disposizione Della Pietra, Lombardi, Tribelli, Zegarelli, Sfavillante, Delicato, Di Sotto, Darboe. Allenatore Urbano. Avellino: Viscovo; Betti (84′ Omohonria), Morero, Dionisi (46′ Dondoni), Parisi; Matute, Rizzo (55′ Di Paolantonio), Gerbaudo (46′ Sforzini); Tribuzzi, De Vena, Da Dalt (77′ Pepe). A disposizione Lagomarsini, Falco, Buono, Capitanio. Allenatore Bucaro. Arbitro: Zucchetti di Foligno. Marcatori: 25′ e 72′ Ricamato, 51′ De Vena (rig.). Note: espulso al 5′ Capitanio per proteste dalla panchina. Ammoniti Tomassi, Carcione, Morero. Spettatori 1200 circa di cui 550 provenienti da Avellino.

Lascia un commento

Comment
Name*
Mail*
Website*